Preparare la stagione riproduttiva

Mentre si avvia una stagione di allevamento, vi darò qui alcuni consigli per preparare i vostri diamanti mandarini per i prossimi mesi.
I nostri uccelli sono certamente facili da riprodurre, ma potrebbero essere dettagli che spingeranno le coppie recalcitranti a riprodursi o a produrre più uova fecondate. Questo articolo non ha la pretesa di dare Il metodo per preparare i suoi diamanti mandarini ad una stagione di riproduzione ma semplicemente informare su un'organizzazione possibile in vista di una stagione di riproduzione ottimale. È quella che sto preparando.

La selezione dei riproduttori è avvenuta alla fine dell'estate. La scelta degli accoppiamenti è ovviamente fondamentale, e sempre scelta in funzione delle qualità da migliorare e dei difetti da correggere rispetto ai diamanti mandarini ricercati,cercando di rispettare al meglio la «regola» di accoppiamenti chimmel su intensivo e viceversa. Occorrerà prendere il tempo necessario per costituire le coppie di allevamento; molti criteri devono essere presi in considerazione in funzione dei suoi obiettivi (uccelli da esposizione, uccelli da lavoro, uccelli portatori, ...). A volte i soggetti migliori non vengono accoppiati perché non trovano il partner perfetto. Meglio essere pazienti che accoppiarsi per fare «del numero». Qualità prevarrà sempre sulla quantità.

Couple diamant mandarin isabelle popn1

 

La prima fase riguarda la preparazione delle gabbie per la riproduzione. Ciascuna di esse deve essere accuratamente pulita o disinfettata. In ogni gabbia è disposto, oltre alla mangiatoia tipo «commodore» (o altro modello) e alla fontana, un osso di secco (il calcio è indispensabile alla femmina per la fabbricazione delle uova) e una benna contenente grit, carbone di legna.

La luce artificiale sarà gradualmente aumentata (10 minuti ogni due giorni) per arrivare ad un volume giornaliero di 14 ore di luce (6:30 - 20:30). L'aumento della luce è a mio parere il punto più importante nella stimolazione dei diamanti mandarini alla riproduzione. I tubi specifici che riproducono più da vicino lo spettro della luce naturale sono preferiti, anche se è possibile utilizzare dei neon classici. La temperatura del locale di allevamento è mantenuta a 18 gradi.
Il tasso di umidità (importante per la schiusa delle uova) è monitorato e oscilla tra il 60 e il 75%. Se questo tasso scende al 50-60%, il bagno sarà dato durante la cova, dai tre giorni precedenti fino alla schiusa.

Ad eccezione dei diamanti mandarini che hanno partecipato ad un'esposizione, tutti hanno appena trascorso un minimo di 2 mesi in voliera, essendo i maschi separati dalle femmine. Per gli altri, è rispettato un periodo di riposo di almeno 2 mesi per permettere agli uccelli di ritrovare una condizione fisica ideale prima della riproduzione.
Di conseguenza, i maschi sono messi in batteria d'allevamento una settimana (vedere più) prima delle femmine (che rimangono in voliere). Ora tutti hanno cibo per cani.
I diamanti mandarini non devono essere sbiancati (trattati preventivamente con antibiotici). Il pastone è umidificato con semi imbevuti e/o germogliati (uso alpista e miglio giallo) e a volte arricchito con un complemento di vitamine e minerali.
In alcuni maschi chimali (con piume lunghe), le piume intorno alla cloaca vengono rimosse per facilitare la fecondazione della femmina. Alcuni maschi troppo grassi (ben visibile soffiando la piuma sotto il ventre) passano alla dieta alpista pura.

È quindi una settimana dopo che le femmine vengono piazzate con i maschi. Bisogna vederlo: ogni femmina è bene, molto ben accolta dal maschio che gli è stato selezionato e scelto...
Alcuni allevatori preferiscono collocare i due partner insieme nella gabbia d'allevamento, o ancora le femmine prima in batteria d'allevamento, è una questione di scelta. È vero che capita che i maschi isolati così nella batteria siano molto «caldi» e che le femmine siano letteralmente molestate fin dal primo contatto. Se avete abbastanza gabbie, potete anche preparare ogni riproduttore singolarmente.
In natura, la stagione riproduttiva corrisponde alla stagione umida, ed è perché penso che il bagno stimoli l'allevamento che da 20 giorni viene dato quotidianamente.

Piece d elevage pour saison de reproduction diamant mandarin1

Una settimana dopo i nidi vengono messi a disposizione delle coppie (altri allevatori lo mettono dal primo giorno). Uso nidi esterni in plastica (ideali per la pulizia) che sono guarniti con fibra di cocco e fieno. Sono così grossolanamente disposti. Gli uccelli hanno a loro disposizione dei materiali (gli stessi) per completare la costruzione.
È tutto pronto per i primi. Per le poche coppie che hanno già deposto sul fondo della gabbia, le uova sono state recuperate e saranno poi riposizionate nei nidi. Tra 12-13 giorni, i primi giovani schiudono.

Auguro a tutti un grande successo nel vostro allevamento !

 

Michel Landry, allevatore amatoriale di selezione.
Articolo pubblicato nel 2021.

 

Invia un commento all'autore

Dimmer Nid Accoppiamento riproduzione Allevamento Umidità