Grassi

  • I semi bastano ? Cosa dobbiamo portare ai nostri diamanti mandarini ?

    introduzione

    Durante la nostra visita alla ditta Versele-Laga, Dr. P. Ghysels ci ha dato una presentazione sul cibo per gli uccelli e le esigenze di questo cibo. Questa esposizione, basata su ricerche ed esperimenti scientifici, era chiara e facile da seguire, e fornita di molti esempi.
    Il risultato è che siamo più furbi sul fronte del cibo, ma non siamo ancora specializzati nel cibo per uccelli.
    Questo articolo si basa sull'esposizione del Dr. Ghysels e presenta alcuni punti ai quali bisogna fare attenzione.

    Il cibo equilibrato

    Per i nostri diamanti mandarini, questo cibo equilibrato si compone dei seguenti ingredienti :

    1. Proteine, grassi e carboidrati.
    2. Minerali e oligoelementi come zinco, ferro, ecc...
    3. Delle vitamine

    La quantità di proteine necessarie dipende dalla situazione. Durante l'allevamento e durante la muta, tale quantità è nettamente più elevata che durante la stagione di riposo. Le miscele di semi non possono mai essere abbastanza adeguate per provvedere alla situazione normale.

    I carboidrati si trovano sotto forma di amido nelle piante e nei semi. I grassi sono fonti di energia concentrate. Troppo grasso nel cibo provoca una cattiva funzione di altri materiali nella digestione del cibo.La storia degli Omega-3 è una bella illustrazione di questo caso. I grassi si trovano nei semi ricchi di olio. Questi semi possono costituire al massimo 1/5 della miscela.

    I minerali e gli oligoelementi devono essere presentati giornalmente. Questi elementi costituiscono il "fitness" dell'uccello.
    Per la femmina, il calcare è una necessità primordiale. Ad ogni uovo deposto, la quantità di calcare della femmina diminuisce del 20%. Durante il periodo di allevamento, la femmina deve essere in grado di trattenere il suo stock di calcare al massimo. Durante questo periodo è quindi necessario provvedere al calcare supplementare nel cibo.

    Le vitamine non si trovano in quantità sufficienti nelle miscele di semi progettate per i nostri diamanti mandarini. Bisogna quindi aggiungerne altri. Occorre prestare particolare attenzione alle vitamine che possono essere disciolte nel grasso, come le vitamine A, D, E e K. Un eccesso di queste vitamine è immagazzinato nel grasso dell'uccello e provoca una cattiva funzione di più organi.

    Continua a leggere