marrone

  • Il copricapo o Crossing-over

    Nel 1960 apparvero in Belgio i primi diamanti mandarini dorso pallido bruni.
    Cerchiamo di capire come possa essere nata una tale combinazione di colori.

    Si sa che i fattori bruno e dorso pallido, legati al sesso, sono situati su cromosomi X, ma diversi e in posizioni (loci) diverse: (1) e (2).
    Non sono quindi, normalmente, legati (altrimenti tutti i marroni sarebbero anche dorso pallido: cosa che non è il caso).
    Come hanno potuto essere collegati sullo stesso cromosoma ? (3)

    Crossing-over

    Quando si accoppia un maschio bruno con una femmina dorso pallido grigio (o viceversa), si ottengono ogni volta maschi grigi, portatori di bruno e dorso pallido. Ogni maschio possiede quindi due cromosomi X diversi: uno con i geni «bruno» «non dorso pallido», l'altro con i geni «non bruno» e «dorso pallido». Essendo recessivi, nessuno di questi geni può esprimersi poiché è in un solo esemplare; essendo non-alleli, nessuno può dominare l'altro; è quindi un colore grigio naturale che si esprime.

    In che modo questi geni saranno trasmessi dal maschio alla sua discendenza ? Per capire bene, sono necessarie alcune spiegazioni.

    I cromosomi sono molecole molto lunghe (2 milionesimi di mm di spessore, 5 cm di lunghezza media nell'uomo) impigliate, in tempi normali, le une alle altre nel nucleo della cellula. Al momento della meiosi (divisione cellulare che permette, nei maschi, la formazione degli spermatozoi a partire dalle cellule madri dei testicoli), questi cromosomi si dividono in due cromatidi rigorosamente identici collegati tra loro da un centromero.
    Ogni cromatide poi si avvolge a spirale. Solo allora il cromosoma diventa visibile al microscopio ottico. I cromosomi si raggruppano e si legano due a due per coppia omologa.

    Durante questa fase, due cromatidi dei due cromosomi congiunti possono intersecarsi, rompersi e poi riconnettersi scambiando segmenti più o meno importanti. È questo fenomeno che si chiama lo scavalcamento (in inglese Crossing-over).
    Il gene «bruno» ha potuto così ritrovarsi legato al gene «dorso pallido» sullo stesso cromosoma X. Un maschio grigio portante bruno e dorso pallido può (ma solo in questo modo) produrre femmine dorso pallido grigio, grigie, brune e dorso pallido bruno. (12,5% di ciascuno).

    Con questa misura, lo stesso maschio può avere anche :

    • Crociato con una femmina dorso pallido: 12,5% di maschi dorso pallido grigi portatori di bruno.
    • Crociato con femmina bruna: 12,5% di maschio bruno con dorso pallido.

    Accoppiando l'uno o l'altro di questi con la loro sorella «dorso pallido bruno», è possibile ottenere (in 3ᵉ generazione): 25% di maschi dorso pallido bruno e 25% di femmine dorso pallido bruno.

    Crossing-over

    CROMATICO

    A: Normale
    B: Contratto a spirale
    C: Schematizzata

    Continua a leggere