Le forme della dominanza

Un po' di storia

Come sappiamo oggi, Gregor Mendel, conosciuto soprattutto per i suoi esperimenti con i piselli, è stato alla base della genetica. Con i suoi esperimenti ha dimostrato che se incrociava due piselli (F1) con caratteristiche diverse come il colore del fiore, la dimensione delle foglie... Allora i derivati (F2) hanno mantenuto le caratteristiche di un solo genitore. Tutti i fiori di questi piselli giovani avevano lo stesso colore e la stessa dimensione delle foglie.
È come se avessero «perso» una delle proprietà. Quando ha incrociato questi giovani piselli F2, le caratteristiche F1 sono riapparse tra i derivati della generazione F3. Mendel ha chiamato queste caratteristiche mostrate dai F2: Dominante. E le caratteristiche nascoste nei F2 sono state chiamate recessive.

Attualmente lo chiamiamo ancora dominante e recessivo. Tuttavia sappiamo che Mendel ha scoperto la «dominanza completa». Esistono in effetti altre forme di dominanza. Conosciamo già queste forme quindi apporteremo soprattutto alcune disposizioni da mantenere.

Alcuni concetti

Sappiamo che i geni sono portatori di caratteristiche e che questi geni si trovano sui cromosomi. Ci sono geni che si occupano del colore degli occhi, il colore delle zampe, la dimensione del becco... I cromosomi si trovano nelle cellule del corpo: sono immagazzinati nel nucleo di ogni cellula. In ogni nucleo di ogni cellula si trovano i geni per il colore degli occhi, il colore delle zampe, la dimensione del becco... Tuttavia, il funzionamento dei geni «colore degli occhi» si manifesta unicamente negli occhi. Nelle zampe, i geni «colore degli occhi» non si manifestano. Ogni cellula «sa» dunque dove si trova nel corpo e quali geni deve attivare.
I cromosomi vanno in coppia, tutti i geni vanno in coppia. Per il gene del colore degli occhi, quindi abbiamo due geni. Questo vale anche per il colore delle zampe, la dimensione del becco... Questi due geni per il colore degli occhi possono causare un colore degli occhi blu. È anche possibile che un gene si occupi del colore blu e l'altro di un colore marrone. (ciò non significa che l'essere avrà un occhio blu e l'altro marrone, il marrone degli occhi è dominante sul blu, quindi entrambi gli occhi saranno marroni).

Les formes de la dominance 1 Les formes de la dominance 1 2

Questo blu e questo marrone sono chiamati in genetica «alleli» per il colore degli occhi. Gli alleli sono i valori diversi che un gene può assumere. Per il colore degli occhi, l'allele marrone domina l'allele blu. Il blu è detto "recessivo".

Si noti che parliamo sempre di un singolo gene. I concetti allele, dominante, recessivo hanno senso solo nel contesto di un singolo gene. Un allele può anche avere diversi valori: Gli occhi possono essere marroni, verdi, blu. Da una coppia di 2 geni aventi lo stesso valore allele (ad esempio 2 x marrone) diremo che sono: Homozygote. In presenza di 2 alleli diversi (p. es. 1 x marrone e 1 x blu) diremo "eterozigote" per il gene del colore degli occhi.
I geni si occupano quindi del colore degli occhi, del colore delle zampe, della dimensione del becco... Questi occhi, zampe, becco sono gli effetti di questi geni. L'effetto di tutti questi geni di tutte le cellule è chiamato fenotipo: Sia l'aspetto della creatura. I valori di questi alleli dei geni di questo essere si chiama genotipo.

Dominanza completa

In un essere eterozigote in caso di dominanza completa, l'effetto dell'allele dominante sarà visibile nel fenotipo. Un essere con un allele marrone e un allele blu sarà di aspetto occhi marroni. In un essere omozigote (per esempio 2 alleli blu) questo valore allele è apparente nel suo fenotipo. In un essere con occhi azzurri è quindi certo che i due alleli hanno il valore "blu" In un essere con occhi marroni, i 2 alleli possono avere il valore "bruno" o 1 allele il valore "bruno" e l'altro il valore "blu"; o 1 allele "marrone" e 1 allele "verde". In questi ultimi 2 casi, una sola cosa è certa: Al minimo 1 allele ha valore "marrone".

Dominanza incompleta

In questa forma di dominanza, il fenotipo di un eterozigote è intermedio tra i due alleli diversi. Molti lo chiamano un misto di alleli. Questo fenomeno si verifica più frequentemente nel mondo delle piante. Nelle piante come il muflier, dove esistono le varianti rosse e bianche, troviamo anche la variante rosa. I fiori omozigoti sono o rossi o bianchi. Ma l'allele rosso è dominante sull'allele bianco, e si manifesta con un fiore rosa nella variante eterozigote. In questo caso si parla di "dominanza incompleta".

Les formes de la dominance 2

Codominance

Questa forma è simile alla forma "dominanza incompleta". Ma l'effetto sul fenotipo è completamente diverso. I due alleli si esprimono in codominance. Nel sangue umano esistono tre varianti: A, B e O. Gli alleli A e B sono dominanti. L'allele O è recessivo rispetto ad A e B. Questi alleli A e B forniscono un antigene diverso sui globuli rossi. Una persona del gruppo AB (eterozigote A e B) dispone di globuli rossi con un antigene di tipo A e 1 antigene di tipo B nella stessa cellula. Si noti qui che A e B sono presenti nella stessa cella (vedi figura).

Nota: gli antigeni sono molecole che sono in grado di indurre una risposta al sistema immunitario. Questo è il motivo per cui il gruppo sanguigno del ricevente deve essere conosciuto. Se riceve un gruppo diverso dal suo, allora il sangue ricevuto è attaccato dal proprio sistema immunitario.

Les formes de dominance 3

Pseudo-dominanza

Nella dominanza completa, abbiamo dato l'esempio del colore degli occhi: Il colore marrone sostituisce le altre possibilità blu o verde nel fenotipo. Solo un successivo incrocio (e i suoi risultati) potrebbe dare una risposta definitiva se questi occhi marroni si nascondessero blu o verde.
Con la pseudo-dominanza vediamo lo stesso effetto nel fenotipo. Il risultato è lo stesso: Un allele reprime l'effetto dell'altro. Allora dove si trova la differenza? Se uno degli alleli (di solito il dominante) è accoppiato ad un fattore letale allora la pseudo-dominanza appare. Questo fenomeno si verifica nelle drosofile.

Les formes de la dominance 4

Le drosofile sono il soggetto preferito dei ricercatori di ereditarietà. In queste drosofile esiste un mutante con ali arricciate (Urly). La forma contraria alle ali lisce. L'allele "riccio" è dominante sull'allele "liscio". Quando incrociamo due soggetti con l'allele riccio, nella generazione F2 otteniamo: 2 giovani con le ali arricciate e 1 con le ali lisce. In caso di dominanza completa avremmo ottenuto 3 con ali arricciate e 1 con ali lisce. Nella drosofila, un fattore letale fa sì che uno dei giovani muoia sul nascere. Non esiste mai una drosofila omozigote con ali arricciate. La distinzione tra dominanza completa e pseudo-dominanza, può essere stabilita soltanto da una precisione molto seria a livello dei risultati di allevamento, non solo per quanto riguarda le giovani schiuse ma anche i giovani morti nell'uovo.

Diamanti mandarini e dominanza

Vediamo come va con i nostri diamanti mandarini :

1. Grigio e marrone: Grigio è totalmente dominante sul marrone.
2. Schienale chiaro e nascosto: Schienale chiaro è completamente dominante su mascherato.
3. Pastello: È un fattore (allele) che schiarisce il colore di base (grigio o marrone). Il pastello è dominante sul colore di base. Ma il pastello crea un effetto di mortalità nell'uovo. Il doppio fattore pastello non esiste. Pastel è pseudo-dominante.
4. Faccia nera: Alcuni campi di piume bianche sono cambiati in nero/marrone. La faccia nera è dominante.
5. Guance grigie e brune: Agisce sulle guance e anche sul resto del piumaggio. Il fattore Guancia è completamente dominante.
6. Altri fattori: Recessivi come petto bianco, petto nero, isabella, becco giallo, guancia nera...

Nei giovani di coppie eterozigoti spesso possiamo notare le caratteristiche split (portatore). Quindi è una dominanza incompleta.
Finora non abbiamo parlato del bianco e del variegato. Il fattore (allele) che svolge un ruolo in questo caso impedisce ad un altro colore di manifestarsi nel fenotipo. Si chiama "inibitore". Dato l'effetto di un allele (fattore) in ogni cellula (vedi sopra) ciò può causare un piumaggio parzialmente o totalmente bianco (bianco o variegato). In un bianco o variegato, non stiamo parlando del dominante ma della prevenzione. Il bianco ed il variegato sono recessivo.

Nota: Con il concetto generale di "dominanza" parliamo sempre di due alleli di uno stesso gene. Questo nell'insieme della genetica. Il petto nero non può quindi essere dominante sul petto arancione, il dorso chiaro non essere dominante sulle guance nere... Sappiamo anche che diversi alleli possono lavorare insieme per raggiungere un risultato complessivo. Sappiate anche che una scala di variazione è legata allo sviluppo di un gene nel fenotipo e che in questo sviluppo; l'ambiente (cibo...) svolge un ruolo.
 

Luk LIEVROUW, allevatore amatoriale di selezione e segretario del B.Z.C.
Articolo pubblicato nel 2020.

Belgische Zebravinken Club

 

Inviare un commento all'allevatore

recessivo dominante geni Mendel eterozigote omozigote fenotipo genotipo